Phuket Beaches
AttrazioniCose da fare

14 Posti incredibili che i turisti si perdono sempre a Phuket

I luoghi nascosti di Phuket

Sorprendentemente, ci sono ancora posti straordinari che le persone si perdono completamente quando visitano Phuket. E come la maggioranza, anche voi volete visitare Phuket, ma volete vederla da un punto di vista meno noto e scoprire luoghi di cui la maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare.

Molti direbbero che non ci sono più posti del genere a Phuket, ma ci sono! Dopo 24 anni passati sull’isola di Phuket, ne ho trovati molti più di quanto si possa pensare! Ecco quindi alcuni dei piccoli luoghi che ho riscoperto e dove passo il tempo quando ho voglia di fuggire dal quotidiano, e questi sono solo alcuni tra i tanti!


1. La Banana Beach

Banana Beach

La Banana Beach è piuttosto grande, con limpide acque azzurre poco profonde, palme imponenti e e una sabbia di eccellente qualità; il perché non si sia sviluppata come il resto dell’isola è un vero mistero. Comunque, non è del tutto deserta, c’è un ristorante ed è lì da sempre. La Banana Beach non è facile da trovare se non si sa dove cercare. La maggioranza dei turisti ha difficoltà solo ad individuare il minuscolo ingresso dalla strada. Il modo migliore per raggiungerla è andare verso l’aeroporto, e quando si è quasi arrivati ad esso, girate a sinistra invece che a destra all’incrocio a T (come se vorreste andare all’aeroporto di Phuket), poi seguire le indicazioni per la spiaggia di Naithon (che è anch’essa molto bella) e percorrete ancora qualche chilometro.

Saperne di più ►

2. La spiaggia di Sai Kaew

Sai Kaew Beach

Haad Sai Kaew significa “spiaggia dalla sabbia di vetro” in tailandese. Questa è una bellissima e interminabile spiaggia che si trova all’estremo nord dell’isola di Phuket. Lì, durante l’alta stagione, il mare ha un bellissimo colore blu e si può ci può passeggiare da soli per chilometri; non si penserebbe mai di essere ancora a Phuket. Ci sono anche alcuni ottimi piccoli ristoranti di pesce.


3. Isola di Bon

Bon Island

L’isola di Bon (o Koh Bon o Bon Island) si trova appena a sud della spiaggia di Rawai (Rawai Beach) a Phuket e ci vuole solo un breve tragitto in barca a coda lunga per raggiungerla. Sulla costa dell’isola è seminata da qualche spiaggia sabbiosa e, nonostante sia così vicina a Phuket, non è ancora stata invasa. Sull’isola di Bon sono frequentate solo due spiagge, ma solo di giorno.

Saperne di più ►

4. Il tempio di Sri Sunthorn (Wat Sri Sunthorn)

wat-srisoonthorn

Il tempio di Sri Sunthorn sembra essere un qualsiasi altro tempio (Wat), e dato che a Phuket ce ne sono forse 40, ci si potrebbe chiedere cosa ci può essere di diverso in questo? Ha un enorme Buddha reclinabile visibile dalla strada principale, ma che la maggior parte dei turisti si perde.


5. Il ristorante di frutti di mare Bang Pae (Bang Pae Seafood)

bang-pae-seafood

Il Bang Pae è un altro dei nostri preferiti del fine settimana a Phuket. Il Bang Pae offre una vasta scelta di deliziosi piatti locali. Sedetevi di fronte al paesaggio naturale di mangrovie che crescono nel mare, un ambiente totalmente fuori dai sentieri battuti.


6. Il tempio di Kao Rang (Wat Kao Rang)

Wat Kao Rang

Qui c’è un’altra statua del Buddha seduto di Phuket, non il Grande Buddha, ma l’originale e il primo Buddha dorato seduto dell’isola, costruito molto tempo fa sulla famosa collina di Khao Rang (Khai Rang Hill) nella città di Phuket. Anche in questo caso, molte persone non conoscono questo bellissimo tempio.


7. Il centro storico di Phuket

old-mansion

La strada di Thalang (Thalang Road) è il luogo che tutti vanno a visitare a Phuket, è una bella passeggiata ed è un vero must. Ma se anche voi avete la passione per le case antiche, potreste voler esplorare un po’ più a fondo per scoprire alcune fantastiche dimore ancora in piedi proprio davanti ai vostri occhi, che tutti si perdono guidando troppo velocemente. Immaginarsi Phuket cento anni fa diventa una cosa facile quando ci si trovava di fronte ad una di queste bellissime dimore.

Saperne di più ►

8. La spiaggia di Nai Yang

Nai Yang Beach Bar

State lontani dalle spiagge affollate e scoprite, Nai Yang, una baia di Phuket che non è cambiata molto negli anni.  La gente del posto ama venire qui nei fine settimana per fare un picnic e un barbecue sotto grandi alberi mentre i bambini sguazzano nel mare. È un parco nazionale, quindi è possibile che si debba pagare per entrarci, ma vi piacerà l’atmosfera unica e rilassata della spiaggia di Nai Yang.

Saperne di più ►

9. La spiaggia di Laem Singh

Laem Singh Beach

La spiaggia di Laem Singh potrebbe essere una sorpresa in una lista “fuori mano” perché è stata così popolare e affollata per così tanto tempo. Ma la spiaggia di Laem Singh è stata chiusa al pubblico un paio di anni fa le persone che l’apprezzavano non potevano farci nulla. Recentemente un paio di barche hanno iniziato a portare gente a Laem Singh ad un prezzo basso. Non la si può raggiungere attraversando la terraferma che è privata, ma la legge permette di raggiungerla via mare.

Se trovate quella piccola barca sulla spiaggia di Surin e passate qualche ora a Laem Singh, capirete subito perché è su questa lista.

Saperne di più ►

10. La spiaggia di Nui (Nui Beach)

Nui Beach

Per molto tempo, la spiaggia di Nui è stata una spiaggia un po’ misteriosa a Phuket. Non molte persone conoscono la Nui Beach, soprattutto perché arrivarci è molto impegnativo. E’ difficile da trovare, difficile da raggiungere, essendo alla fine di una ripida strada sterrata, e prima, se per caso ci si arrivava, il personale di quella spiaggia “privata” vi chiedeva 500 baht per l’ingresso. Per fortuna qualcuno ha finalmente cambiato le cose, e l’ingresso è ora gratuito!


11. Il Wassa Homemade Bar

Wassa Homemade Bar

Ci sono alcuni punti panoramici impressionanti intorno a Phuket, ma il bar “Wassa Homemade” offre una terrazza per godersi i sempre vari famosi tramonti di Phuket, con una bevanda fredda, comodamente seduti in altezza sulla Patong Beach.


12. Il punto panoramico “Black Rock”

Black Rock Viewpoint

Quello del “Black Rock” (roccia nera) è un punto di vista relativamente nuovo, situato un po’ più lontano del ben noto punto panoramico di Karon sulla strada per la spiaggia di Nai Harn. Il fatto è che è un po’ difficile da raggiungere e trovare attraversando una strada sterrata. C’è anche un po’ di salita da fare nella foresta, ma la vista dalla cima vale la pena. Come bonus, se si raggiunge il “Black Rock”, si trova anche l’inafferrabile spiaggia di Nui, che è ancora più difficile da trovare e che vale la pena visitare.


13. Il villaggio di Kathu

Phuket Street Art

Kathu è un piccolo villaggio e un piccolo comune, a metà strada tra la città di Phuket e la spiaggia di Patong. Il nome di Kathu non è sconosciuto, ma pochissime persone lo inseriscono nella loro lista delle cose da fare e visitare a Phuket. Il villaggio di Kathu non è impressionante per sé tranne forse per un paio di templi, qualche dipinto murale e un festival annuale. La strada è fiancheggiata da piccoli negozi ed edifici amministrativi. La sua, posizione appena lontana dalla strada principale l’ha mantenuto relativamente tranquillo, ma è probabile che andrete a Kathu senza saperlo.


14. Il punto panoramico di Samet Nangshe

Samet Nangshe Viewpoint - View of Phang Nga Bay

Situato anch’esso nella baia di Phang Nga, questo fantastico punto panoramico ha guadagnato popolarità. Naturalmente, come ogni attrazione appena scoperta, è diventata molto frequentata e potenzialmente affollata, ma visitarla ne vale comunque la pena. Una passeggiata molto precoce a Samet Nangshe, situata in alto sul livello del mare, vi offrirà una spettacolare foto dell’alba alle 5.30 del mattino. Si trova a circa 75 chilometri dalla spiaggia di Patong, 25 chilometri dopo il ponte Sarasin che collega Phuket alla terraferma (un’ora e mezza in auto).

Saperne di più ►