Cosa non fare a Phuket

Proprio come in ogni posto, a Phuket, c’è qualche usanza che va rispettata e cose che non vanno fatte. Alcune sono piccole e banali; altre sono serie e potrebbero portare a problemi reali. Se conoscete la Tailandia probabilmente conoscete e rispettate queste regole, anche quelle non dette. Molte di esse sembrano così ovvie e di buon senso, che non dovremmo nemmeno menzionarle. Eppure, è risaputo che spesso, all’estero le persone fanno cose che non considererebbero nemmeno fare nel proprio paese. Quindi, se conosci le regole elencate di seguito e le rispetti già: ben fatto! Se non lo fai, forse dovresti pensarci.

Inoltre, aggiungiamo che Patong non è proprio Tailandia, quindi è un po’ più accomodante del resto dell’isola, ma una volta che si esce da Patong, la gente si acciglierà seriamente!


1. Non mancate di rispetto alla Famiglia Reale

Thailand Royal Family

La Famiglia Reale è molto rispettata in Tailandia e ogni mancanza di rispetto può avere conseguenze. Durante la vostra vacanza potreste essere sorpresi da quanto sia profondo questo rispetto. Nei cinema tutti si alzano in piedi quando inizia l’inno nazionale prima del film. Dura solo un minuto, non preoccupatevi, ma per favore, alzatevi in piedi. A Bangkok, e ancor più a Chiang Mai, l’inno nazionale viene suonato per le strade alle 8:00 e alle 18:00, e tutti si fermano istantaneamente (è così che si riconoscono i turisti: sono quelli che continuano a muoversi con un’espressione perplessa sul viso).


2. Non indossate scarpe in un tempio

Lasciare le scarpe fuori è ben noto e probabilmente già lo sai perché ti ricordi di aver visto un mucchio di scarpe davanti a case e templi. Se ci pensate, ha molto senso non portare lo sporco dell’esterno all’interno della vostra casa, soprattutto in Thailandia, dove la gente tende a sedersi o addirittura a mangiare sul pavimento. Se rimanete in Thailandia abbastanza a lungo, potreste anche iniziare a farlo nel vostro paese d’origine!

Si noti che al giorno d’oggi, non è necessario togliersi le scarpe nella maggior parte dei negozi o uffici, ma un decennio fa non era raro togliersele per entrare in alcuni uffici! In dubbio, guardate davanti al negozio: se ci sono scarpe, fatelo anche voi… o, semplicemente, chiedete 🙂


3. Non visitate un tempio con vestiti corti

I templi sono luoghi di culto molto venerati e vestirsi adeguatamente per entrare in chiesa o in una moschea sembra una cosa di buon senso. Almeno questo è quello che si potrebbe pensare. Purtroppo, non è raro vedere persone che vi entrano con disinvoltura con camicie senza maniche o gonne rivelatrici. Si prega di indossare almeno una T-shirt con maniche, gonne o pantaloni corti che raggiungono l’altezza del ginocchio e di togliere cappelli o berretti. Questo codice di abbigliamento è applicato solo in pochi templi come il Grand Palace di Bangkok, ma in teoria, lo stesso vale per ogni tempio della Thailandia. I monaci vivono nei templi, quindi per favore abbiate un po’ di rispetto e decenza.


4. Non portate immagini di Buddha fuori dal paese

Buying Buddha Images in Thailand

Qualche anno fa era considerato ‘cool’ avere un’immagine di Buddha, una statua, una scultura o peggio ancora: una testa di Buddha inchiodata. Si tratta di oggetti religiosi e non di decorazioni. Le campagne nazionali hanno aiutato molto a educare i viaggiatori su questo e le cose stanno migliorando, ma i negozi vendono ancora quegli attraenti oggetti in pietra dorata o elegantemente intagliati e a quanto pare alcune persone li comprano ancora. Se trovata nel vostro bagaglio all’aeroporto, a meno che non sia registrata, la vostra statua o immagine di Buddha sarà confiscata.


5. Non toccate i monaci

I monaci non vanno toccati… può sembrare strano, ma è sempre stato così, se si vede un monaco per strada, bisogna sempre cedergli il passo. I monaci sono molto rispettati e le persone si fanno da parte, lo stesso vale per te.


6. Non puntare i piedi verso qualcuno

Questo non sembra molto grave, ma puntare i piedi volutamente verso qualcuno è considerato irrispettoso o addirittura offensivo in alcuni casi, essendo i piedi la parte più bassa del corpo e a contatto con lo sporco del terreno. I tailandesi sono persone simpatiche e non conflittuali in generale, nessuno vi dirà di rimuovere i piedi dal posto di fronte a voi, ma sarete comunque sgraditi.


7. Camminare (o andare in moto) in città senza maglietta

A meno che tu non viva in una città costiera, cammineresti senza maglietta per le strade della tua città natale? Probabilmente non lo faresti. (Sappiamo che alcuni diranno di sì, tanto per). Lo stesso vale qui. Mentre a Patong e in altre spiagge turistiche di Phuket è OK, indossate una maglietta quando andate nell’entroterra o nella città di Phuket. Se si va in moto, è ancora peggio… sì, guidare a torso nudo è bello, ma sarà anche “molto doloroso” se cadete sulla strada! In ogni caso, anche se hai un corpo incredibile, non è una bella vista per tutti.


8. Non fatevi quel selfie con la fauna protetta

Protected Wildlife Photography

“Oh, sono così carini e fanno il musino triste come il “Gatto con gli stivali”! Devo fare un selfie con quel lori lento (foto) o quell’ilobatide carino o quella strana iguana dall’aspetto strano”. Non fatelo. Queste sono specie in pericolo e le persone che vanno in giro proponendovi di scattare una foto a pagamento stanno facendo qualcosa di altamente illegale. Scattando questa foto anche tu stai facendo qualcosa di illegale, incoraggi il traffico e stai peggiorando le cose per la specie. Sii intelligente.


9. Non raccogliete corallo o conchiglie da portare a casa

Non raccoglierli! Non sembra molto, e può anche essere un bel souvenir, ma le conchiglie e il corallo sono protetti, e non dovresti portarterli a casa. Comunque, è possibile acquistarne presso il negozio di Jungceylon e tenerle nella loro borsa per dimostrare di non averle raccolte, ma dovremo chiarire questo punto.


10. Non date da mangiare ai pesci!

Don't feed fish in Phuket

Quando si nuota su un’isola vicino a Phuket, essere circondati da uno sciame di pesci colorati è una cosa frequente. Nutrire i pesci sembra essere un bel gesto perché sembrano così affamati e desiderosi di prendere un pezzo di quel toast (o banana) che hai. Ma al di là di quel semplice gesto sono conseguenze ecologiche che non si vedono all’inizio. I pesci cambiano comportamento e si affidano agli esseri umani per sopravvivere e smettono di pulire il corallo sottostante, che inizia a morire. Il pane contiene lievito che provoca anche costipazione, uccidendo spesso i pesci. Nelle aree protette, è semplicemente illegale e potrebbe valerti un anno di prigione o una multa di 100.000 baht tailandesi! Quindi niente cibo, e non stare in piedi sul corallo, per favore!


11. Non cavalcare gli elefanti

Phuket Elephant Trekking

Qualcuno potrebbe dire: “Allora perché ci sono così tanti centri di trekking su elefanti a Phuket?”. Quello che fino a pochi anni fa era considerato un intrattenimento casuale sta lentamente cambiando e cavalcare un elefante è ora considerato una crudeltà verso gli animali. Gli elefanti sono animali intelligenti e rispettati e cavalcarli crea molto stress. Fortunatamente, la nuova tendenza è quella di visitare un santuario o campo di riabilitazione (Elephant Jungle Sanctuary), nutrire gli elefanti e anche giocarci in acqua e fango! Lo stesso vale per qualsiasi altra esibizione di animali: zoo, spettacoli di delfini o “regni di tigri”… meglio evitarli.

4.0
01